vetri d'arte
Esposizioni

Solidi platonici, ottaedri stellati, icosaedri stellati, mirror box Fabbrica del vapore, Milano makers, dal 12 al 18 aprile 2016
Dentro e Fuori dai detenuti della casa di reclusione Bollate, a cura di Donatella Zaccaria - dal 12 al 17 aprile 2016. Le Rosse, Milano
Museo della Scienza e della Tecnica - PINKSIE THE WHALE - maggio 2015 Milano
Ceramica versus Vetro - Il Laboratorio - Fuori Salone - 2014 - Milano
Fuori Salone 014 MIMA Fabbrica del Vapore - 2014 - Milano
Il Circo Spazio 28 - 2014 - San Bernardino CH
Villa Bagatti Valsecchi - 2013 - Varedo
Hotel Enterprise - 2009 - Milano
Libreria delle donne - Natale - 2008 - Milano
Artigiano in Fiera - Spazio Regione Lombardia - 2007 - Milano
Haiku parole segni da indossare – vetro oro - 2005 - Milano
Tessere Musive - 2004 - Pantelleria
Specchi Fuori Salone Galleria Gonda - 2000 - Milano
'79 '99 20 - anni con il Vetro - Spazio Alesini - 1999 - Varese
CartaVetro Clara Rota Donatella Zaccaria Studio Vetri d’Arte - 1998 - Milano
CartaVetro Clara Rota Donatella Zaccaria Studio Vetri d’Arte - 1997 - Milano
Sei Personaggi tra Arte e Artigianato - Galleria SLOBS - 1996 - Milano
Fuori Salone ‘95 - Spazio DILMOS - 1995 - Milano
1° Fiera del Vetro Sud America - Sau Paulo - 1994 - Brasile
Piccoli mobili a Mosaico - Galleria Aleph - 1984 - Milano
Lepre di Marzo - 1982 - Milano
Omaggio a Venezia - Spazio Salvati - 1980 - Venezia

Materiali, tecniche ed esperienza



Lo studio Vetri d’Arte è in grado di diversificare la sua produzione di opere grazie all’utilizzo di tutte le tecniche dell’arte vetraria: realizzo vetrate artistiche mediante la classica tecnica a piombo, la raffinata tecnica Tiffany, la pittura con grisaglia cotta a gran fuoco, la vetrofusione e il collage. La mia lunga esperienza coniugata al lavoro creativo mi permettono di proporre numerosi stili estetici, dando origine ad opere innovative sotto il profilo tecnico e artistico.

La mia ricerca non si ferma al lato tecnico tradizionale ma prosegue verso la ricerca di altri materiali da affiancare al vetro al fine di ottenere effetti nuovi e insoliti, utilizzo infatti madreperle, conchiglie, pietre dure, paste vetrose, alabastro, cristalli, anch'essi materiali preziosi e con la stessa caratteristica di trasparenza del vetro. Ho continuato sperimentando altre tecniche come il mosaico, propongo lo stile bizantino con smalti e oro zecchino, il mosaico con tessere di marmo tagliate a mano e anche il più moderno mosaico vetroso e ceramico.

Attraverso l'uso di queste tecniche realizzo ad esempio pavimenti, pareti, lampade, specchi, tavoli, cornici, camini, sculture, gioielli. Sono particolarmente attenta alla progettazione e alla scelta dei materiali, la mia tavolozza è molto ricca, decido con cura e attenzione i colori, le sfumature, le trasparenze e le opacità per realizzare opere uniche in grado di suscitare emozioni attraverso la luce che le investe o le attraversa.

Restauro



Da anni mi occupo anche di restauro riportando allo splendore iniziale sia le antiche vetrate d’epoca Liberty e Déco con classici motivi floreali e geometrici sia le vetrate delle Chiese con soggetti legati all'iconografia sacra. Il concetto di restauro conservativo delle vetrate è relativamente moderno, in passato l’intervento sulla vetrata antica si risolveva spesso con la sostituzione integrale e nell’installazione di una nuova. La rivalutazione dell’arte vetraria ha contribuito a creare una cultura nuova per queste opere. Resta fondamentale la conoscenza delle decorazioni artistiche, la comprensione dei materiali e delle tecniche di realizzazione della vetrata, quindi è necessaria un'interazione tra conoscenza storica, manualità e sensibilità del restauratore.
Alcuni restauri realizzati:
Castello di Paraggi – Portofino
Villa '600 Lombardo – Brianza Monza
Chiesa di San Bartolomeo – Milano
Chiesa S.S. Apostole del Sacro Cuore di Gesù Cassano delle Murge – Altamura, Vetrate disegnate da Mr. J.Hajnal
Cappella '600 Val d'Intelvi – Lecco

Studio



“Entrare nel laboratorio di Donatella, vuol dire sentirsi a proprio agio e avvicinarsi ad un mondo di colori, fatto di vetri le cui soffiature, opalescenze ed iridescenze vivono già di luce propria. Ci si immerge in quel disordine ordinato un pò occasionale e un pò bohemien, dove gli oggetti e le attrezzature si dispongono in un ordine apparentemente senza senso. Il senso invece lo assumono e lo fanno secondo l’ordine dei vari passaggi in corso d’opera che i “pezzi” dovranno subire prima di considerarsi ultimati. Tratta i colori con la giovialità di chi ama circondarsene, lasciando che le asperità del vetro si trasformino in forme amiche”.



Immagine a 360° di © Pietro Madaschi - www.360visio.com
Il mio studio è uno spazio di lavoro quieto e luminoso, adatto in particolare a creativi come artisti, grafici, illustratori, designer, con i quali mi piace condividere sia l'ambiente che le esperienze.